Nel gennaio 2024, Mitocon ha avviato una collaborazione con BiotechFounder ApS, una giovane società di “venture builder” con sede a Copenaghen, in Danimarca, con l’obiettivo di creare una startup biotecnologica per lo sviluppo di nuove terapie per le malattie mitocondriali.

C’è un urgente bisogno di terapie per i pazienti affetti da malattie mitocondriali e da malattie rare in generale. La visione alla base di questa collaborazione è quella di soddisfare questo bisogno.

L’attuale modello in cui le aziende farmaceutiche raramente si interessano a progetti di ricerca accademica perché considerati troppo rischiosi, fallisce troppo spesso nel creare terapie da importanti scoperte scientifiche. Spesso il divario tra accademia ed industria è troppo grande. Questo problema oggi ostacola lo sviluppo di farmaci, in particolare per le malattie rare.

Le organizzazioni dei pazienti come Mitocon possono avere un ruolo più attivo nell’innovazione terapeutica supportando non solo i progetti di ricerca scientifica, ma aiutandoli anche nel percorso verso la commercializzazione, cioè, trasformandoli in progetti di sviluppo di farmaci in grado di attrarre importanti investimenti da terze parti.

I due partner dell’azienda Niccolò Bacchi e Hermann-Josef Kaiser, esperti in scienza biomedica, sviluppo aziendale, gestione manageriale e venture capital, illustreranno i punti salienti di questo progetto ambizioso.

Il webinar si svolgerà lunedì 25 marzo, dalle 18 alle 19.

Per ricevere il link e partecipare è possibile rispondere a questa e-mail, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare il 339 288 0491

 

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni