Alessandro Maria è nato a Londra da mamma napoletana e papà padovano, ho solo un anno e mezzo e gli è stata diagnosticata la Linfoistiocitosi emofagocitica familiare (HLH), una malattia genetica rara che colpisce solo lo 0,002 dei bambini con la speranza di salvarsi solo con il trapianto di midollo in tempi brevissimi.
Restano solo 4 settimane alla famiglia di Alessandro per trovare un donare compatibile.

Grazie all’ADMO (associazione donatori midollo osseo) e agli amici del web hanno aperto delle piazze in Italia per raccogliere i campioni salivari o i prelievi di sangue più’ velocemente.
Il 6 Novembre Admo Roma si troverà presso Università LUISS per effettuare le tipizzazioni a tutte le persone che vogliono entrare nel registro dei donatori di midollo osseo e provare a salvare una vita.
La storia di Alessandro Maria è arrivata al cuore di molti ragazzi che hanno deciso di fare questo passo, rendersi disponibili per il proprio fratello genetico.
Entrare nel registro è una grande responsabilità, un impegno che dura nel tempo, fino a 55 anni.
L’Università LUISS apre dunque le porte a tutti i ragazzi che vogliono fare questo passo: ADMO Roma insieme ad Avis sarà presente in viale Romania 32, dalle 9:00 alle 15:30 e ci sarà la possibilità di donare anche il sangue.

Per maggiori informazioni e i moduli da presentare clicca qui

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni