Per volere dell’Associazione di Volontariato PANDAS Italia, che dal 2010 si occupa della divulgazione della conoscenza di due sindromi pediatriche, la PANS (Pediatric Acute Neuropsychiatric Syndrome e Pediatric Autoimmune Neuropsychiatric Disorders associated with A Streptococci) il giorno 17 Maggio 2018, alle ore 15.30 verrà proiettato il film del regista statunitense Tim Sorel “My Kid Is Not Crazy – Mio figlio non è pazzo”, presso il Cinema Stensen, in Via Don Minzoni 25/c a Firenze: ingresso libero con prenotazione scrivendo all’indirizzo di posta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Più di 30 anni fa la Dr.ssa Susan Swedo, un medico del National Institute of Health, scoprì che un’infezione streptococcica non diagnosticata era la causa di una malattia disabilitante di un bambino che stava seguendo. Più la Dr.ssa Swedo investigava, più trovava evidenze: lo streptococco era legato a sintomi normalmente presenti in malattie psichiatriche.
La Dr.ssa Swedo ha messo a repentaglio la sua carriera e la sua reputazione combattendo per curare la condizione che chiamò Disordine Autoimmune Pediatrico associato a infezioni da Streptococco Beta-Emolitico di Gruppo A – “Pediatric Autoimmune Neuropsychiatric Disorder associated with A Streptococci (PANDAS)”. Neuropsichiatri affermati e altri medici ridicolizzarono pubblicamente la Dr.ssa Swedo e la sua teoria sulla PANDAS, creando controversie diagnostiche e terapeutiche. Questo gruppo è indicato sui social media come i “non believers”. Il risultato: l’intero settore pediatrico, medico e farmaceutico è confuso, e non sa cosa fare.

“Mio figlio non è pazzo – My Kid Is Not Crazy”, del regista Tim Sorel, traccia il viaggio di sei bambini e delle loro famiglie, di come restarono impigliati nell’incubo di un sistema sanitario pesantemente influenzato dall’industria farmaceutica. Se è comune, per chi si occupa di bambini, prescrivere un inibitore selettivo della serotonina (SSRI – Selective Serotonin Uptake Inhibitor) vi sono esitazioni a prescrivere un antibiotico per contrastare un potenziale agente eziologico infettivo. Per alcuni di questi bambini ciò che accadde dopo diversi anni è scioccante e triste.

Il film verrà proiettato a Firenze in prima assoluta al di fuori degli USA. L’intento dell’Associazione è quello di far capire il motivo per il quale la PANS/PANDAS è considerata una malattia controversa, sconosciuta, ignorata ed osteggiata, pertanto poco diagnosticata e curata, se non da pochi medici coraggiosi, prevalentemente statunitensi e italiani. A loro, medici e ricercatori, va il nostro più sentito ringraziamento.

L’augurio dell’Associazione è quello che molti medici, insegnanti, educatori, psicoterapeuti e infermieri vengano a vedere il film, e decidano di approfondire le loro conoscenze sulla sindrome. I bambini di oggi saranno gli adulti del futuro. L’intero mondo medico ha il dovere morale di aiutarli ad uscire da un inferno mentale devastante, perché di PANS/PANDAS si può guarire.
Alla proiezione sarà presente il regista. Seguirà dibattito. L’intero evento, che ha il patrocinio di Osservatorio Malattie Rare e di Alleanza Malattie Rare terminerà alle 19.30.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni