In uno studio di fase IIb, il farmaco sperimentale RVT-101 ha dimostrato di migliorare significativamente le capacità cognitive e funzionali in pazienti con Alzheimer da lieve a moderato.

Lo studio è stato presentato in occasione dell’Alzheimer's Association International Conference (AAIC). RVT-101 è un antagonista del recettore 5-HT6, uno fra gli ultimi scoperti della superfamiglia dei recettori serotoninergici e rappresenta un approccio diverso dalle ipotesi amiloide e tau che hanno animato gran parte della ricerca farmacologica fino ad oggi. Il farmaco favorisce il rilascio di acetilcolina, glutammato e altri neurotrasmettitori essenziali per le capacità di memoria, pensiero e vigilanza.

Per approfondire la notizia clicca qui.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni