Ipofosfatemia

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Buone notizie dall'Indianapolis (U.S.A.) per l' ultra-rara iperossaluria secondaria. Il farmaco sperimentale ALLN-177 è efficace e tollerabile in Fase II. Tutti i dettagli qui: bit.ly/33HUOqz pic.twitter.com/RtrAIqwj34
About 4 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Una nuova arma terapeutica, innovativa anche nel pagamento: si paga solo se la terapia funziona, “payment at result”. La prima terapia Car-T contro alcuni tumori del sangue. #CARt #Leucemia #Linfoma bit.ly/2N0FmjA pic.twitter.com/KJdYXSMJ1C
4 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Mondo CHARGE, l’Associazione nata poco più di un anno fa e che si impegna a migliorare l'assistenza dei bambini colpiti dalla malattia. #CHARGEsyndrome #RareDisease bit.ly/33jCsvX pic.twitter.com/nVjbJvcj8c
11 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare L'aggettivo “intermittente” non è così appropriato per la #porfiria acuta. Secondo uno studio, i pazienti manifestano quotidianamente i sintomi. #RareDisease #Porphyria bit.ly/2KB5QVZ pic.twitter.com/DAmjD7V61M
12 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Convegno “Alcol, sostanze psicoattive e gravidanza: un’alleanza tra cultura, tutela e diritti” dell’Associazione #AIDEFAD 23 settembre Roma bit.ly/2YLEgKL pic.twitter.com/WDUZ1k8U2j
13 days ago.

Il tumore della cistifellea è spesso confuso con malattie benigne

Il Carcinoma della colecisti (GBC) risulta spesso difficile da diagnosticare. La patologia è infatti clinicamente molto simile ad alcune malattie benigne della colecisti e spesso sfugge al rilevamento, che rischia di essere ottenuto solo in fase avanzata. La problematicità della diagnosi ha spinto un team medico a indagare le caratteristiche patologiche che creano difficoltà nella diagnosi di GBC.

Il recente studio chiarificatore, pubblicato su Diagnostic Pathology, ha considerato la storia clinica 23 pazienti di età compresa tra i 45 e gli 86 anni, che sono stati monitorati per un totale di dieci anni. Lo studio ha incluso 10 casi di GBC primario, 6 casi di tumore metastatico alla colecisti, 6 casi di adenocarcinoma invasivo derivanti dall'albero biliare e un caso di adenocarcinoma di origine non identificata.
Le storie cliniche dei pazienti hanno illustrano i potenziali rischi di diagnosi errata, ed evidenziano quanto possa essere facile essere tratti in inganno da alcuni sintomi. I rischi principali includono: una diagnosi erronea di adenocarcinoma della colecisti quando sono presenti solo lesioni benigne profonde come sui seni di Rokitansky-Aschoff seni (sovradiagnosi); un'erronea diagnosi di malattia benigna(sottodiagnosi); la distinzione tra carcinoma neuroendocrino primario e le metastasi. Sono stati riportati anche i seguenti errori diagnostici: il confondere  un adenocarcinoma mucinous primario della colecisti  associato a pseudomixoma del peritoneo con un basso grado di neoplasia appendicolare diffusa; la confusione della  necrosi gangrenosa relativa a colecistite geografica con una necrosi tumorale; il sottocampionamento e infine il fraintendimento della mucina extracellulare.

La storia clinica del paziente, unitamente ad un alto indice di sospetto, deve essere considerato un prerequisito fondamentale a una giusta diagnosi. Rilevamento di GBC in una fase precoce è difficile perché i sintomi sono molto simili a quelli delle malattie benigne della colecisti. E' necessario prestare attenzione ad eventuali segno di ispessimento, raccogliere un campionamento approfondito e esaminare attentamente tutte le strutture ghiandolari situate in profondità.

Il carcinoma della colecisti è caratterizzato da un ispessimento della parete della colecisti con la formazione di una vera e propria massa aggettante nel lume. Il tumore della cistifellea (e delle vie biliari extraepatiche) è piuttosto raro: rappresenta lo 0,8 per cento del totale dei tumori diagnosticati nei negli uomini e l’1,6 per cento di quelli nelle donne. In Italia vengono in media diagnosticati ogni anno 6,6 casi di tumore della cistifelle a ogni 100.000 uomini e 9,6 ogni 100.000 donne.

Vuoi saperne di più? Consulta la nostra sezione TUMORI RARI.



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni