Altre malattie croniche

E' attivo da aprile presso l'AOU Senese il 'Centro di diagnosi e trattamento dell’artrosi della mano'. Si tratta di un servizio specialistico operativo presso l’UOC di Reumatologia, diretta dal professor Mauro Galeazzi, e coordinato dalla reumatologa Antonella Fioravanti, coadiuvata dai dottori Giacomo Maria Guidelli e Sara Tenti.

"La presenza di una possibile associazione causale tra vaccinazioni e autismo è stata estensivamente studiata e non è stata evidenziata alcuna correlazione." Sono le parole con cui si apre una nota - che riportiamo integralmente di seguito - del Direttore del Centro nazionale di epidemiologia dell’Istituto Stefania Salmaso, intrevenuta sulla trentennale polemica che vede una possibile correlazione tra vaccini e autismo.
Anche l’ultima ricerca pubblicata nel marzo 2013 sul Journal of Pediatrics (Increasing Exposure to Antibody-Stimulating Proteins and Polysaccharides in Vaccines Is Not Associated with Risk of Autism) conferma tale conclusione in linea con le altre numerose evidenze scientifiche disponibili in materia.

Takeda Pharmaceutical Company Limited (“Takeda”) ha annunciato che il Comitato per i Medicinali per uso Umano (CHMP) dell'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) ha espresso parere positivo su Entyvio® (vedolizumab), un anticorpo monoclonale umanizzato per il trattamento di adulti con colite ulcerosa (CU) e malattia di Crohn (MC) da moderatamente a gravemente attive che hanno avuto una risposta inadeguata, una mancata risposta o sono risultati intolleranti alla terapia convenzionale o all'antagonista del fattore di necrosi tumorale alfa (TNFalfa). CU e MC sono i due tipi più comuni di malattia infiammatoria intestinale (IBD)3 e colpiscono più di quattro milioni di persone al mondo, di cui circa 2,2 milioni di europei.

Una ricerca promossa da Abbott e condotta da Doxa Pharma analizza le sfide quotidiane affrontate dalle persone con diabete e l’impatto della malattia sul vissuto quotidiano, tra monitoraggio e autocontrollo, adesione alle terapie e desiderio di libertà

Il 10 marzo sono stati presentati a Milano, nel corso di una conferenza stampa, i risultati di una ricerca quali-quantitativa su persone con diabete in Italia, Francia e Germania. L’obiettivo di questa indagine, promossa da Abbott e realizzata da Doxa Pharma, è quello di valutare i bisogni insoddisfatti e gli aspetti chiave della gestione del diabete. La ricerca è stata condotta su un campione di 600 persone con diabete (Tipo 1 e Tipo 2 insulino trattati), con 200 partecipanti in ciascun paese.

Lorenzin “Uso legittimo, le Regioni possono decidere di porne il costo a carico del SSN”

Lo ha deciso il Consiglio del Ministri di Renzi: farmaci e i preparati galenici magistrali a base di cannabinoidi potranno essere prescritti a scopo terapeutico. Il Consiglio non ha infatti impugnato dinanzi alla Corte Costituzionale la Legge regionale abruzzese  “n.4 del 4 gennaio 2014 che disciplina la possibilità di erogazione di farmaci contenenti tale sostanza”.
I cannabinoidi potranno dunque essere prescritti a carico del Sistema Sanitario Regionale anche dai medici generici del SSN, sulla base però di un chiaro piano terapeutico redatto dal medico specialista.

Roma, 18 marzo 2014 – Ricercatori dell’Università Cattolica–Policlinico A. Gemelli di Roma, insieme a scienziati coreani, hanno iniziato la caccia alle molecole anti-obesità, stanno cioè cercando di individuare dei sensori molecolari che inducono le cellule adipose a non accumulare grasso in eccesso ma a bruciarlo e che stimolano il senso di sazietà. Si tratta degli studi nell’ambito del Progetto di Grande Rilevanza del Ministero degli Affari Esteri in collaborazione con l'Asan Medical Center di Seul, Corea del Sud.

L’Asl Roma A ha attivato, presso l’Ospedale Nuovo Regina Margherita, un servizio esclusivamente dedicato alla diagnosi precoce delle malattie infiammatorie intestinali, come il Morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa. Si tratta di malattie i cui sintomi possono essere gravemente invalidanti ma che possono essere controllate piuttosto bene se identificate nelle loro fasi iniziali. È proprio questo lo scopo della “Early Ibd (Inflammatory bowel disease) clinic”. L’unità operativa, che è diretta dal professor Vincenzo Bruzzese, responsabile della Uoc di Gastroenterologia, si trova in Via Morosini 30.

Sportello legale

L'esperto risponde

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni