Lockdown

Quasi 2 pazienti su 10 hanno manifestato peggioramento dei propri sintomi durante la quarantena

Roma - Durante il periodo di lockdown e a causa del forzato periodo di isolamento durante la fase più acuta della diffusione del COVID-19 in Italia, circa il 40% delle persone affette da epilessia ha manifestato sintomi. Per il 18% di loro, quasi 2 su 10, si è verificato un peggioramento del numero delle crisi. È quanto emerge da un sondaggio condotto dalla Fondazione Lega Italiana Contro l’Epilessia che ha fotografato lo stato di salute e benessere delle persone affette da epilessia durante la pandemia di COVID-19.

Telemedicina

L’iniziativa di Philips e Pfizer vuole sostenere la continuità assistenziale anche in piena emergenza Coronavirus

Milano – Philips e Pfizer confermano il loro impegno nell’innovazione al servizio della salute, unendo le loro esperienze per attivare, per il secondo biennio consecutivo, il progetto “Vicini di Salute”. Il programma conferma gli obiettivi della fase 1 avviata nel 2018: migliorare la continuità assistenziale, potenziare le cure domiciliari mantenendo costante il monitoraggio delle condizioni cliniche e utilizzare tecnologie innovative di telemedicina per supportare in maniera continuativa il paziente lungo tutto il percorso di cura. Il monitoraggio a distanza si rivela infatti uno strumento adeguato ed efficace soprattutto in un momento come questo, di emergenza per via del nuovo Coronavirus, alleviando le possibili criticità di assistenza per coloro che necessitano di controlli e cure in modo continuativo: i pazienti con malattie croniche e oncologiche.

Crisi epilettica

Lo dichiara la LICE in merito ad alcune recenti affermazioni riportate dai media

Roma – Non c’è nessuna prova scientifica che l’infezione da virus SARS-CoV-2 possa manifestarsi con crisi epilettiche in assenza di altri sintomi. È quanto dichiara la Lega Italiana Contro l’Epilessia (LICE) in merito ad alcune recenti affermazioni riportate dai media secondo cui la malattia COVID-19 potrebbe insorgere anche con crisi epilettiche, in soggetti che non hanno una precedente diagnosi di epilessia e in assenza di febbre e altri sintomi influenzali.

Farmaci a domicilio

Il servizio, disponibile in tutta Italia, consente la consegna a casa di quattro diversi farmaci

Milano – In un momento in cui l’emergenza sanitaria legata al nuovo Coronavirus non è ancora superata, è essenziale adottare ogni tipo di iniziativa per continuare a contrastare e contenere la diffusione dell’infezione da nuovo coronavirus, garantendo al contempo la continuità terapeutica per i pazienti cronici. Con questi obiettivi Sanofi Italia mette oggi a disposizione Sanofi4You, il servizio gratuito di consegna a domicilio di quattro farmaci, per i quali normalmente è previsto il ritiro presso la farmacia della struttura ospedaliera dietro presentazione della ricetta del medico specialista: alirocumab (ipercolesterolemia) dupilumab (dermatite atopica), sarilumab (artrite reumatoide) e teriflunomide (sclerosi multipla). 

Dieta chetogenica

Secondo uno studio indiano, questo speciale regime alimentare potrebbe essere utilizzato per un numero crescente di patologie

Nuova Delhi (INDIA) – La dieta chetogenica è molto ricca di grassi, ha un adeguato apporto di proteine ed è povera di carboidrati: di conseguenza il corpo umano, non avendo a disposizione una quantità sufficiente di carboidrati, brucia i grassi al loro posto per sviluppare energia. Il fegato converte quindi il grasso in acidi grassi e produce corpi chetonici, che sostituiscono il glucosio come fonte primaria di energia: questo accumulo di chetoni nel sangue è noto come chetosi nutrizionale.

Farmaci

Si tratta del primo inibitore degli SGLT2 a mostrare un beneficio significativo in pazienti affetti dalla patologia

Milano - Lo studio di Fase III DAPA-CKD (DApagliflozin and Prevention of Adverse outcomes in Chronic Kidney Disease), volto a valutare la sicurezza e l’efficacia di dapagliflozin nei pazienti affetti da malattia renale cronica (CKD), sarà interrotto in anticipo a seguito della valutazione della conclamata efficacia di dapaglifozin, come raccomandato dall’Independent Data Monitoring Committee (DMC).

Terapia

Con un buon controllo della malattia, anche la gravidanza è possibile

Lo scorso 14 febbraio, a Parma, si è tenuto un congresso organizzato da GSK che ha avuto come focus una malattia rara (in generale, ma non in Europa) e insidiosa, il lupus eritematoso sistemico (LES). Il LES è una patologia autoimmune, causata cioè da un’attivazione disfunzionale del sistema immunitario: invece che contro elementi esterni e potenzialmente nocivi, gli anticorpi vanno ad agire contro le cellule dello stesso organismo, provocando danni a volte irreparabili a tessuti e organi.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni