Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare L' #osteoporosi è una complicanza comune della #colangite biliare primitiva, ma secondo uno studio, i medicinali finora utilizzati non hanno determinato benefici significativi. bit.ly/33Yvj3q pic.twitter.com/sxzSav1k3A
About 2 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare #ScreeningNeonatale : dai progetti pilota all’adeguamento del panel 10 Dicembre 2019 Ore 14:00 accrediti@rarelab.eu Il programma bit.ly/33rFeya pic.twitter.com/Q4MBKCAF6I
About 3 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Per le sindromi da iperaccrescimento e per la rarissima sindrome di #Proteus , è in corso una sperimentazione che coinvolge circa 20 Centri nel mondo, fra i quali due in Italia, il @bambinogesu e il Policlinico Gemelli di Roma. #PROS bit.ly/38aAznx pic.twitter.com/D1IcfMiMfl
About 5 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Il #Colangiocarcinoma è un tumore del fegato raro in rapida espansione. Oggi è possibile trattarlo grazie a farmaci a bersaglio. bit.ly/2DfSCdN pic.twitter.com/4MAYXGm127
About 6 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Nel #linfoma cutaneo a cellule T è di fondamentale importanza una diagnosi dermatologica precoce per avviare presto il paziente sulla strada della terapia. bit.ly/2LB4dZR
1 day ago.

Progettato un gel iniettabile in grado di regolare l’insulina nel sangue per diversi giorni

Una recente pubblicazione apparsa su Medical Design Technology Magazine ha prospettato l’ipotesi della creazione di nanoparticelle iniettabili, in grado di monitorare i livelli di zucchero nel sangue e di secernere insulina quando necessario.
Si tratta di un progetto di ricerca del MIT (Massachusetts Institute of Technology), presso il quale un gruppo di ricercatori si sta concentrando proprio sulla possibilità di semplificare la vita dei pazienti diabetici. Questo nuovo approccio nanotecnologico potrebbe infatti eliminare la necessità, per i pazienti con diabete di tipo 1, di monitorare costantemente i propri livelli di zucchero del sangue e delle costanti iniezioni di insulina.


Per questo motivo il team di ricerca, capitanato dal prof. Daniel Anderson, ha progettato delle nanoparticelle potenzialmente in grado di rilevare i livelli di glucosio nel corpo e rispondere secernendo la giusta quantità di insulina, sostituendo in tal modo la funzione delle cellule delle isole pancreatiche, che vengono distrutte dal sistema immunitario dei pazienti affetti da diabete di tipo 1. Questo tipo di sistema potrebbe garantire che i livelli di zucchero nel sangue rimangano in equilibrio, migliorando sensibilmente la qualità di vita dei pazienti.

Il sistema progettato dal MIT è costituito da una struttura di tipo gel iniettabile con una consistenza simile al dentifricio, che contiene una miscela di nanoparticelle a base di destrano, un polisaccaride modificato. Il gel è progettato per essere sensibile all’acidità: ogni nanoparticella contiene sfere di destrano cariche di un enzima che converte il glucosio in acido gluconico. Il glucosio può diffondere liberamente attraverso il gel, così quando i livelli di zucchero sono elevati, l'enzima produce grandi quantità di acido gluconico, rendendo l'ambiente locale leggermente più acido. L’ambiente acido provoca la disintegrazione delle sfere di destrano, che rilasciano così l’insulina, che a sua volta converte il glucosio presente nel sangue in glicogeno, che così può essere assorbito dal fegato.
Il sistema è stato per ora testato unicamente sul modello murino. Sui topi affetti da diabete di tipo 1 una singola iniezione sembra in grado di normalizzare i livelli di zucchero nel sangue per 10 giorni.

Prima di testare le particelle negli esseri umani, i ricercatori prevedono di sviluppare ulteriormente le proprietà di consegna del sistema e di lavorare sull'ottimizzazione della dose che sarebbero necessari per l'uso nell'uomo.

 

Articoli correlati



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 

Multichannel Project Partner

logo fablab

La partnership OMaR/CGM fablab ha come obiettivo l'ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione, rivolti a pazienti, medici e farmacisti, che uniscano la competenza scientifica specializzata di OMaR agli esclusivi canali digitali di CGM.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni