La campagna in Lombardia va avanti fino al 15 giugno

Fino al 15 giugno a Milano, Bergamo e Brescia sarà possibile fare gratuitamente il test in uno dei 34 laboratori che aderiscono alla campagna 'Epatite B: usa la testa, fai il test', iniziativa promossa da 4 società scientifiche: Aisf (Associazione italiana per lo studio del fegato), Sige (Società italiana di gastroenterologia), Simit (Società italiana malattie infettive e tropicali), Simg (Società italiana di medicina generale), con il supporto della Federazione nazionale delle istituzioni sanitarie ambulatoriali private e il contributo incondizionato di Bristol-Myers Squibb.

 

Per usufruire del test gratuito occorre prenotarsi al numero verde 800.027.325 oppure online sul sito www.epatiteb2012.it. Due gli obiettivi della campagna: incentivare l'esecuzione del test tra le categorie a rischio e incrementare la consapevolezza della malattia e dei fattori di rischio di contagio.

Oltre 700 mila persone in Italia sono affette da epatite B cronica, ma di queste almeno la metà non sa di aver contratto l'infezione. Il virus dell'epatite B (Hbv) è 100 volte più contagioso dell'Hiv ed è in grado di sopravvivere fuori dall'organismo, rimanendo infettivo, per almeno 7 giorni. Nell'80 per cento dei casi l'infezione si risolve spontaneamente ma in circa il 20 per cento dei casi evolve in una forma cronica che comporta un rischio maggiore del 15-20 per cento di morire prematuramente per cirrosi ed epatocarcinoma. Per coinvolgere anche gli stranieri, la campagna è 'poliglottà: inglese, rumeno, albanese, ucraino e polacco, oltre all'italiano le lingue in cui è tradotta. Si stima che i portatori del virus di origine non italiana siano circa 300 mila, provenienti da zone ad alta endemia come Europa orientale, Africa sub-sahariana e Cina. La presenza del virus dell'epatite B viene accertata attraverso un semplice esame del sangue, che può essere eseguito a digiuno o a stomaco pieno, e serve a ricercare il 'marcatorè dell'infezione, l'HBsAg (Hepatitis B surface Antigen): si tratta dell'antigene di superficie dell'epatite B, anche conosciuto come antigene Australia

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni