Dati bimekizumab - psoriasi a placche

Sei pazienti su 10 trattati con il farmaco hanno raggiunto la skin clearance completa

Bruxelles - Nel corso dell’Annual Meeting dell’American Academy of Dermatology (AAD), l’azienda biofarmaceutica UCB ha presentato i primi dati a quattro anni sull’efficacia e la sicurezza di bimekizumab nel trattamento di adulti con psoriasi a placche da moderata a grave.

"La psoriasi a placche da moderata a grave è una condizione cronica con manifestazioni cutanee che possono pesare negativamente in modo significativo sulla qualità di vita del paziente. L'analisi mostra che in quattro anni di trattamento con bimekizumab, più di sei pazienti su dieci hanno raggiunto e mantenuto la completa skin clearance, un endpoint clinicamente significativo e un ottimo risultato per i pazienti. Questi dati a lungo termine saranno accolti con grande favore dalla comunità dermatologica, poiché forniscono importanti considerazioni per la pratica clinica", ha dichiarato il Dottor Bruce Strober, Professore Clinico di Dermatologia presso l'Università di Yale e Central Connecticut Dermatology.

La presentazione ha condiviso i dati di bimekizumab raccolti dall'inizio del trattamento fino a quattro anni, dimostrando che sono state raggiunte rapidamente alte percentuali di risposta clinica e di qualità di vita correlata alla salute e mantenute nel lungo termine. Le analisi dei responder hanno mostrato che circa nove pazienti su dieci trattati con bimekizumab hanno ottenuto un miglioramento di almeno il 90%, rispetto al basale, nell'indice di gravità della psoriasi (PASI90), e più di sette pazienti su dieci hanno ottenuto la completa clereance (PASI100) alla settimana 16. Risposte che hanno poi mantenuto fino al quarto anno. L'analisi dei dati raccolti da cinque studi di Fase III/IIIb ha mostrato che bimekizumab ha dimostrato un profilo di sicurezza coerente con gli studi precedenti, senza nuovi dati di sicurezza identificati fino a quattro anni, in pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave.

"Siamo orgogliosi di presentare al più importante Congresso di dermatologia del mondo i dati a quattro anni di bimekizumab sulla psoriasi, dimostrando che la maggior parte dei pazienti adulti trattati con questo farmaco ha ottenuto una risposta clinica profonda e duratura fino a quattro anni, con un profilo di tollerabilità coerente con i precedenti studi. Questi risultati, provenienti dal più ampio pool di dati di Fase III, seguono a poca distanza il lancio negli Stati Uniti e rafforzano la nostra convinzione che bimekizumab abbia il potenziale per migliorare la vita delle persone affette da psoriasi a placche da moderata a grave", ha dichiarato Emmanuel Caeymaex, Executive Vice President, Immunology Solutions e Head of U.S. di UCB.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni