Ipofosfatemia

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare I ricercatori stanno studiando un approccio terapeutico, altamente selettivo, che colpisce direttamente la causa della malattia di #Huntington . bit.ly/2N41RlT
About 13 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Malattia di #Huntington : on line il video del webinar realizzato da @LirhOnlus su sperimentazione e approvazione delle terapie. bit.ly/2W96LlD
About 14 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Un gruppo di auto-mutuo-aiuto, un laboratorio di Yoga della risata e una rassegna cinematografica. A Bari tre progetti dedicati ai malati rari. Le iniziative sono state promosse dall’APS “Le Meraviglie” in collaborazione con AID Kartagener Onlus. bit.ly/33RUnt4
About 19 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Le #malattierare , una priorità per la salute pubblica. Da un’analisi basata sui dati epidemiologici del database di @Orphanet e pubblicata sull’ @ejhg_journal si stima che siano circa 263-446 milioni i malati rari nel mondo. #RareDiseases bit.ly/2W25uwI pic.twitter.com/PniGs4JSlS
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare #Emofilia : presentato da #AELOnlus un servizio di riabilitazione a domicilio dedicato ai pazienti emofilici del Lazio. bit.ly/31CES6O
1 day ago.
Diabete

Il sistema di monitoraggio del glucosio di Abbott si aggiudica il premio nella categoria Medical Devices/Technologies

Roma – Abbott ha ricevuto il prestigioso Premio Galeno Italia 2019 (Prix Galien Italia 2019) per il sistema di monitoraggio del glucosio FreeStyle Libre, che sta contribuendo a cambiare il modo in cui le persone con diabete misurano i loro livelli di glucosio, per una gestione corretta del diabete. Il Premio Galeno, considerato il Nobel per l’innovazione dei farmaci e dei dispositivi medici, è uno dei più alti riconoscimenti nel settore farmaceutico e biomedico, che riconosce l'eccellenza nella ricerca e l’innovazione medica e scientifica.

"Vincere il Premio Galeno Italia nella categoria Medical Devices/Technologies rappresenta un grande privilegio e un importante riconoscimento al nostro impegno nell’innovazione tecnologica dei dispositivi medici”, dichiara Massimiliano Bindi, Regional director of Southeast Europe and Italy, Diabetes Care, Abbott. “Il conferimento di questo prestigioso riconoscimento attribuito a FreeStyle Libre dalla comunità scientifica è un’ulteriore conferma che la nostra tecnologia rivoluzionaria sta cambiando il percorso di cura delle persone con diabete. Stiamo lavorando con le autorità sanitarie per rendere il sistema FreeStyle Libre sempre più accessibile agli italiani che convivono con il diabete, senza disuguaglianze regionali”.

Secondo il Board scientifico indipendente che ha assegnato il premio: “Le caratteristiche innovative di FreeStyle Libre consentono la gestione della patologia diabetica in modo particolarmente semplice e flessibile. Il monitoraggio della glicemia può infatti essere effettuato on demand e con modalità non invasiva. L’impatto sociale del device è alto in considerazione dell’elevata popolazione di riferimento: secondo dati ISTAT 2016, il numero di pazienti affetti da diabete in Italia ammonta ad oltre 3 milioni 200 mila, con una previsione di costante aumento”.

 “È molto incoraggiante vedere come le persone con diabete che usano questo sistema siano coinvolte più attivamente nel prendere decisioni riguardanti la gestione della loro glicemia, migliorando così il controllo della malattia”, commenta Emanuele Bosi, Professore ordinario di Endocrinologia Università Vita-Salute, S. Raffaele, Milano. “Sarebbe pertanto importante assicurare un accesso a questa tecnologia a tutte le persone con diabete in trattamento con insulina”.

Il sistema FreeStyle Libre legge i livelli di glucosio ogni minuto attraverso un sensore che si applica sulla parte posteriore del braccio, eliminando così la necessità delle frequenti punture sul dito. Una scansione di un secondo del sensore con il reader o con uno smartphone consente una lettura del glucosio presente nel liquido interstiziale in tempo reale e una fotografia dei propri livelli di glucosio. Grazie a una serie di strumenti digitali, il sistema può consentire agli utenti di controllare il glucosio usando uno smartphone iPhone o Android con la app FreeStyle LibreLink, di connettersi con familiari e amici, che potranno così visualizzare i dati da remoto, con la app LibreLinkUp, e di inviare al proprio medico le informazioni sul glucosio attraverso un sistema basato sul cloud, condividendo report con LibreView.

FreeStyle Libre sta contribuendo a cambiare la gestione del diabete di oltre 1,5 milioni di persone in 46 Paesi nel mondo. Abbott ha ottenuto il rimborso parziale o totale per il sistema FreeStyle Libre in 33 Paesi, inclusa l’Italia.



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 

Multichannel Project Partner

logo fablab

La partnership OMaR/CGM fablab ha come obiettivo l'ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione, rivolti a pazienti, medici e farmacisti, che uniscano la competenza scientifica specializzata di OMaR agli esclusivi canali digitali di CGM.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni