Il 3 giugno, Takeda Pharmaceutical Company Limited ha annunciato una nuova analisi di dati 'real world' che confrontano la sicurezza di Entyvio® (vedolizumab), farmaco biologico selettivo a livello intestinale, con la terapia con antagonisti del fattore di necrosi tumorale (TNF) in pazienti con colite ulcerosa e malattia di Crohn.

I pazienti che hanno ricevuto vedolizumab sono stati abbinati 1:1 con pazienti trattati con terapia con antagonista TNF-alfa utilizzando il “propensity score” per il controllo delle differenze al baseline tra i due gruppi. I risultati hanno mostrato tassi numerici più bassi d’infezioni serie (SIs) [6.9% vs 10.1%] e tassi significativamente più bassi di eventi avversi seri (SAEs) [7.1% vs 13.1%] nei pazienti trattati con vedolizumab (n=436) rispetto a pazienti trattati con terapia con anti-TNF (n=436).

Questa analisi del VICTORY (Vedolizumab Health OuTComes in InflammatORY Bowel Diseases) Consortium ha valutato l’occorrenza degli eventi avversi nei pazienti con colite ulcerosa e malattia di Crohn che hanno ricevuto vedolizumab rispetto a una terapia con anti-TNF, ed è stata presentata in una sessione orale nel corso dell’incontro scientifico annuale Digestive Disease Week® (DDW) 2018, svoltosi a Washington (USA) dal 2 al 5 giugno.

Per consultare l’intera lista di poster e autori della DDW 2018 clicca qui.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni