StomyCraft

Il progetto della FAIS ha vinto il Rare Diseases Award ed è tra i finalisti del concorso MAKEtoCARE

Milano - Grande successo per StomyCraft: curarsi giocando, il videogioco realizzato dalla FAIS (Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati). Il progetto è vincitore della III edizione del Rare Diseases Award nella categoria “CO-CREATIVI”: il premio, promosso da UNIAMO-Federazione Italiana Malattie Rare, è stato consegnato durante il Forum Sistema Salute di Firenze al Presidente FAIS, Pier Raffaele Spena. Ma i riconoscimenti non sono finiti: StomyCraft è infatti tra i sei finalisti di MAKEtoCARE. A renderlo noto Sanofi, l’azienda farmaceutica promotrice dell’iniziativa, durante la Maker Faire Rome, la fiera sull’innovazione tecnologica che si è svolta a Roma, in cui era presente uno stand del videogioco.

“In Italia mancano numeri ufficiali, protocolli e letteratura di riferimento. Si presume ci siano circa 300 pazienti pediatrici portatori di stomia, ma è sicuramente un dato in difetto. Il percorso di cura prevede una gestione di tipo tradizionale senza il ricorso a tecniche innovative. StomyCraft è un modo nuovo di informare e aiutare i pazienti pediatrici e i loro familiari, che spesso sono anche i caregiver principali. Una soluzione tecnologica innovativa per simulare, attraverso le tecniche di gamification, la gestione del presidio sanitario ovvero il sacchetto per la raccolta delle feci e l’importanza di una corretta alimentazione”, ha dichiarato Pier Raffaele Spena, Presidente FAIS.

Ma come è nata l’idea di StomyCraft? La FAIS ha sponsorizzato l’edizione 2021 del GamificationLAB Design Award, un’iniziativa del Gamification LAB dell’Università Sapienza di Roma. Nel corso del contest, gli studenti e le studentesse dei corsi di laurea in informatica si sono sfidati nella progettazione di prototipi di giochi pensati per aiutare pazienti pediatrici a gestire al meglio la loro condizione. Le idee migliori hanno contribuito a definire la base del progetto StomyCraft; nel 2022 è stata individuata Minecraft come piattaforma tecnologica di riferimento ed è stato definito il game design.

StomyCraft è un progetto phygital, composto da un videogioco e da elementi fisici: un accessorio LEGO, in grado di trasformare una miniatura in un personaggio con il sacchetto per la stomia, un copri sacca personalizzabile e una consolle di gioco. La dinamica del videogioco prevede che durante la partita ai bambini vengano proposti diversi alimenti che possono scegliere se mangiare o meno. Se mangeranno un cibo adatto alla loro condizione riceveranno dei bonus, in alternativa dei malus. L’obiettivo è informare il paziente riguardo ai cibi adatti alla specifica condizione medica, ciò per indurre una maggiore capacità di self-care. L’accessorio Lego e il copri sacca con l’immagine personalizzata sono pensati per migliorare l’accettazione della condizione del paziente pediatrico, che potrà portare sempre con sé i suoi eroi preferiti. La console sarà installata presso un punto di accoglienza o ambulatorio, per permettere ai pazienti pediatrici di provare il gioco nei momenti di attesa di visite e controlli.

“StomyCraft vuole migliorare la qualità della vita dei pazienti pediatrici costruendo un luogo di incontro virtuale in cui poter giocare e condividere esperienze. Il gioco e gli elementi phygital a corredo sono studiati per aumentare il livello di consapevolezza sulla stomia e ottenere consigli utili su come gestirla mentre ci si diverte. Il Rare Diseases Award, il Premio Innovazione Digitale in Sanità, ricevuto qualche mese fa, e l’essere finalisti al MAKEtoCARE ci fa capire che la strada intrapresa è quella giusta”, ha dichiarato Nicola Caione, membro del Consiglio Direttivo FAIS e responsabile dei progetti di innovazione. Appuntamento quindi a Roma il 29 novembre per sapere chi sarà il vincitore di MAKEtoCARE.

FAIS è un’Organizzazione di Volontariato che dal 2002 raggruppa le associazioni di volontariato regionali e provinciali che si adoperano a favore delle persone incontinenti e stomizzate. Gli obiettivi della Federazione sono: garantire i diritti a tutte le persone incontinenti e stomizzate; promuovere, in ogni regione, la nascita di associazioni regionali quale strumento in grado di dialogare, in modo opportuno e con peso appropriato, con le varie istituzioni nazionali e territoriali al fine di garantire ai portatori di stomia un’assistenza adeguata e omogenea su tutto il territorio nazionale; promuovere campagne sociali a sostegno dei diritti dei portatori di stomia e alle persone incontinenti; sostenere e promuovere progetti di assistenza a livello regionale e nazionale; collaborare con società scientifiche, istituzioni, associazioni ed enti per creare una rete a supporto di azioni concrete a favore delle persone incontinenti e stomizzate. La FAIS è membro dell’Alleanza Malattie Rare.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni