Ipofosfatemia

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Tumore alla vescica, è il quarto più frequente negli uomini. Uno studio italiano valuterà l'impiego della radioterapia adiuvante. La sperimentazione è condotta dai ricercatori dell'Istituto Clinico dell'Humanitas di Milano. bit.ly/31I8K1W pic.twitter.com/8sce2yat4D
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Una nuova arma terapeutica, innovativa anche nel pagamento: si paga solo se la terapia funziona, “payment at result”. La prima terapia Car-T contro alcuni tumori del sangue. #CARt #Leucemia #Linfoma bit.ly/2N0FmjA pic.twitter.com/KJdYXSMJ1C
2 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Mondo CHARGE, l’Associazione nata poco più di un anno fa e che si impegna a migliorare l'assistenza dei bambini colpiti dalla malattia. #CHARGEsyndrome #RareDisease bit.ly/33jCsvX pic.twitter.com/nVjbJvcj8c
9 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare L'aggettivo “intermittente” non è così appropriato per la #porfiria acuta. Secondo uno studio, i pazienti manifestano quotidianamente i sintomi. #RareDisease #Porphyria bit.ly/2KB5QVZ pic.twitter.com/DAmjD7V61M
10 days ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Convegno “Alcol, sostanze psicoattive e gravidanza: un’alleanza tra cultura, tutela e diritti” dell’Associazione #AIDEFAD 23 settembre Roma bit.ly/2YLEgKL pic.twitter.com/WDUZ1k8U2j
11 days ago.

I pazienti affetti da acromegalia sembrano trarre maggior vantaggio dal trattamento del pasireotide a lento rilascio rispetto a  octreotide a lento rilascio. La notizia, riportata da Pharmastar, fa riferimento ai risultati di uno studio internazionale di fase tre sponsorizzato da Novartis, produttrice del farmaco.
Pasireotide è un nuovo analogo della somatostatina ed è stato testato grazie allo studio  denominato PASPORT-ACROMEGALY,  presentato in occasione del Congresso Internazionale ed Europeo di Endocrinologia di Firenze.

Il trial ha arruolato 358 pazienti con acromegalia, randomizzati a ricevere iniezioni intramuscolari di pasireotide a lento rilascio (40 mg) o octerotide a lento rilascio (20 mg) ogni 28 giorni per un periodo di 12 mesi. Al mese tre e sei le dosi dei due farmaci sono state aumentato. Nello studio, il 31,3 per cento dei pazienti assegnati a pasireotide ha ottenuto il pieno controllo della patologia rispetto al 19,2 per cento dei controlli. I pazienti trattati con pasireotide avevano circa il 63 per cento in più di probabilità di ottenere il controllo della patologia rispetto ai controlli. Come spiegato dagli esperti, attualmente solo il 20-25 per cento dei pazienti con acromegalia, naive alla terapia con analoghi della somatostatina, riescono ad ottenere il controllo della patologia con questi farmaci. A 12 mesi valori normali di IGF-1 sono stati raggiunti dal 38,6 per cento dei pazienti trattati con pasireotide e dal 23,6 per cento dei controlli. Entrambi i farmaci hanno ridotto il volume del tumore e migliorato la qualità della vita e i segni e i sintomi della malattia.

Il profilo di sicurezza del farmaco si è rivelato simile a quello dei controlli ad eccezione di una maggior incidenza di iperglicemia.
Il team di ricercatori ha poi presentato i dati di un’analisi di estensione dello studio, nella quale i pazienti che non riuscivano a ottenere il controllo della patologia dopo sei mesi di terapia con analoghi della somatostatina avevano la possibilità di passare al trattamento con pasireotide o octreotide. Dopo altri sei mesi di trattamento, il 21 per cento dei soggetti che erano passati a pasireotide aveva raggiunto il controllo della patologia, rispetto al 2,6 per cento del secondo gruppo.
L'acromegalia è una malattia rara e invalidante ad andamento progressivo, causata da un'ipersecrezione di ormone della crescita (GH) durante l'età adulta. Nella stragrande maggioranza dei casi, responsabile di questa sovrapproduzione ormonale è un adenoma ipofisario.

 



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni