Tumori rari


Linfoma cutaneo a cellule T: Resiquimod efficace sulle lesioni
Autore: Redazione,  14 Apr 2014   

Durante il congresso dell’American Academy of Dermatology, tenutosi a Denver, è stato presentato uno studio di fase I su pazienti affetti da linfoma cutaneo a cellule T (LCCT).
Lo studio ha esaminato 10 pazienti con lesioni causate da LCCT, che si erano già sottoposti senza successo a terapie farmacologiche. Attraverso la somministrazione del farmaco sperimentale resiquimod, i ricercatori hanno ottenuto la guarigione delle lesioni con una bassa incidenza di effetti collaterali.

Leggi tutto...
 
Malattia di Waldenstrom: definizione della patologia e nuove prospettive di cura
Autore: Redazione,  10 Apr 2014   

La Macroglobulinemia di Waldenstrom (MW) è una neoplasia che interessa il linfociti B maturi e viene quindi classificata come un linfoma non Hodgkin a basso grado di malignità. A differenza degli altri linfomi presenta delle caratteristiche molto peculiari dal punto di vista biologico e clinico.

La ricerca ha compiuto grandi passi in avanti negli ultimi anni e si è arrivati ad individuare un'alterazione genetica specifica, la MYD88. Le nuove scoperte hanno portato all’utilizzo di farmaci non chemioterapici in grado di bloccare i segnali che favoriscono la crescita delle cellule tumorali.

Leggi tutto...
 
Carcinoma epatico fibrolamellare: la formazione di una “chimera” accomuna i pazienti
Autore: Redazione,  21 Mar 2014   

Secondo uno studio condotto dalla Rockefeller University (Usa) e pubblicato sulla rivista “Science”, gli adolescenti e i giovani adulti affetti da carcinoma epatico fibrolamellare sarebbero accomunati dalla presenza, rilevata nei campioni analizzati, di un gene chimera formato dalla 'testa' del gene Dnajbi e dal 'corpo' di un altro gene chiamato Prkaca.
Lo studio condotto dai ricercatoi della Rockefeller University ha infatti esaminato il Dna estratto da dieci pazienti affetti da questo tumore raro (a carico del fegato) alla ricerca di geni fusi tra loro e produttori di proteine e Rna chimerici.

Leggi tutto...
 
Sarcoma dei tessuti molli in stadio avanzato: individuate le caratteristiche dei “responder a lungo termine”
Autore: Redazione,  19 Mar 2014   

Secondo uno studio pubblicato su “Annals of Oncology”, il dott.Bernd Kasper (dell'Università di Heidelberg) e altri autori avrebbero effettuato un'analisi dei dati provenienti da due studi precedenti, relativi al trattamento dei sarcomi dei tessuti molli, al fine di individuare le caratteristiche presenti nei pazienti definiti “ responder a lungo termine e/o lungosopravviventi” e che sarebbero associate alla migliore risposta al trattamento con Pazopanib.

Leggi tutto...
 
Tumori rari: dall'Università di Verona una nuova tecnica diagnostica
Autore: Redazione,  14 Mar 2014   

E' stato pubblicato su  Journal of clinical oncology lo studio, condotto dall'università di Verona, riguardante una nuova tecnica diagnostica che permetterà di individuare più facilmente le forme tumorali rare e potrebbe rappresentare un importante passo in avanti per la personalizzazione delle terapie.
Lo studio è stato condotto dal team guidato dal dott.Aldo Scarpa, direttore del dipartimento di Patologia e Diagnostica dell’ateneo veronese.
La nuova tecnica diagnostica consiste nel sequenziare contemporaneamente 50 geni di una piccola porzione di tessuto proveniente da biopsia o da intervento chirurgico.

Leggi tutto...
 
Mielofibrosi, Cell Terapeutics apre l'arruolamento dello studio di fase 3 per il farmaco Pacritinib
Autore: Redazione,  04 Mar 2014   

Cell Therapeutics, Inc.  rende noto l'avvio dello studio clinico di fase 3, noto come PERSIST-2, che valuta pacritinib come nuovo inibitore sperimentale della JAK2/FLT3, in pazienti affetti da mielofibrosi la cui conta piastrinica è inferiore o uguale a 100.000 per microlitro (µL). E' previsto che per lo studio siano iscritti fino a 300 pazienti in Nord America, Europa, Australia e Nuova Zelanda nell'arco dei prossimi 12-14 mesi. A ottobre 2013, CTI ha raggiunto un accordo con la Food and Drug Administration statunitense (FDA) su uno Special Protocol Assessment (SPA) per lo studio PERSIST-2, un accordo scritto tra CTI e l'FDA sul disegno, gli endpoint e l'approccio previsto per l'analisi statistica dello studio clinico che sarà di supporto all'eventuale richiesta di New Drug Application (NDA). PERSIST-2 è il secondo dei due studi clinici di fase 3 in programma per lo sviluppo di pacritinib nel trattamento della mielofibrosi.

Leggi tutto...
 
Mielofibrosi, l'FDA sospende la sperimentazione clinica del farmaco imetelstat
Autore: Redazione,  25 Mar 2014   

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha recentemente ordinato l'interruzione degli studi clinici condotti allo scopo di valutare l'impiego del farmaco sperimentale imetelstat per il trattamento della mielofibrosi. La decisione dell'FDA si basa su una serie di sintomi di sofferenza epatica che, secondo dati provenienti da precedenti sperimentazioni cliniche, sembrerebbero essere provocati dal farmaco. Imetelstat è un inibitore della telomerasi sviluppato dalla compagnia farmaceutica Geron.

Leggi tutto...
 
Sarcomi retroperitoneali: poche le opzioni terapeutiche
Autore: Redazione,  19 Mar 2014   

Secondo un articolo pubblicato su “Annals of Oncology” sono poche le opzioni di trattamento disponibili per la cura palliativa dei pazienti affetti da sarcomi retroperitoneali incapaci di ottenere una resezione completa del tumore dopo un intervento chirurgico iniziale.
Secondo gli autori dello studio i  farmaci più utilizzati attualmente nel trattamento dei sarcomi dei tessuti molli di stadio avanzato sono doxorubicina e ifosfamide ma sono necessari nuovi farmaci.

Leggi tutto...
 
Cancro tiroideo nei giovani: prognosi peggiore se è secondario
Autore: Redazione,  18 Mar 2014   

La sopravvivenza è favorevole, ma rispetto al primario è sei volte maggiore il rischio di mortalità

Nei giovani e negli adolescenti il tumore alla tiroide è più aggressivo quando è secondario. A dimostrarlo uno studio nato dalla collaborazione tra la Keck School of Medicine della University of Southern California e il Children’s Hospital di Los Angeles, pubblicato su "Cancer", che ha messo a confronto progressione, trattamento e sopravvivenza di tumori tiroidei primari e secondari.

Leggi tutto...
 
Tumori Rari, premiato l’Ifo di Roma per la campagna di comunicazione sui sarcomi
Autore: Redazione,  14 Mar 2014   

Lorella Salce riceve il Premio Cavazza, riconoscimento speciale del Premio O.Ma.R. dedicato al fondatore del Gruppo Sigma-Tau



 


Pagina 1 di 14

Video storia


"Non riesco più a sorridere, ma vorrei continuare a farlo". La nuova campagna AISLA dedicata alla Sclerosi Laterale Amiotrofica

Orphanet-Newsletter

OrphaNews Europe, il bollettino quindicinale del Comitato dell’Unione Europea di Esperti in Malattie Rare (EUCERD), è ora anche in Italiano, grazie all’impegno di Orphanet Italia, al supporto di Genzyme Italia e alla collaborazione di MediArt promotion. Qui maggiori informazioni.

Segui O.Ma.R anche su

Blog Malattie Rare

Telemeditalia



Informazioni Mediche

Tutte le informazioni presenti nel sito non sostituiscono in alcun modo il giudizio di un medico specialista, l'unico autorizzato ad effettuare una consulenza e ad esprimere un parere medico.

Condividi

Facebook Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Seguici su...

Seguici su Facebook Facebook