Tumori rari


Tumori: Legge di stabilità approva il finanziamento del CNAO, centro avanzato per la cura dei tumori più aggressivi
Autore: Redazione,  19 Dic 2014   

Il Presidente Borloni ringrazia ed auspica che venga confermato dall'iter parlamentare

In riferimento all’approvazione da parte della Commissione Bilancio del Senato dell’emendamento sul finanziamento del CNAO di Pavia (Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica) con 30 milioni di euro per i prossimi tre anni, Erminio Borloni, presidente del CNAO, dichiara:

“Sono molto soddisfatto che sia stato approvato in Commissione Bilancio l’emendamento che consente la prosecuzione delle attività di ricerca, assistenza e cura dei malati oncologici con un contributo fino a 15 milioni di euro per l’anno 2015, a 10 milioni di euro per l’anno 2016 e a 5 milioni di euro per l’anno 2017 e mi auguro che venga confermato dall’iter parlamentare. Desidero ringraziare il Ministro della Salute On. Beatrice Lorenzin e tutti coloro che si sono adoperati per garantire il futuro del Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica che è e rimarrà non solo una speranza ma una realtà di cura per i pazienti che ne avranno bisogno. Mi auguro di poter ricevere al più presto il Ministro della Salute On. Beatrice Lorenzin al nostro Centro, non appena le sarà possibile.”

Leggi tutto...
 
Carcinoma epatocellulare: novità terapeutiche dall’European Cancer Symposium
Autore: Redazione,  02 Dic 2014   

Isis Pharmaceuticals ha recentemente annunciato che i dati relativi a due farmaci anti-cancro, STAT3 Rx e ISIS-AR Rx, saranno presentati dai ricercatori AstraZeneca durante il 26 °simposio a cui parteciperanno l’Organizzazione europea per la ricerca e Trattamento del Cancro (EORTC), il National Cancer Institute (NCI) e l'American Association for Cancer Research (AACR).

I ricercatori hanno presentato i risultati di uno studio clinico di fase 1 /2 che avrebbero fornito la prova preliminare dell’attività antitumorale di ISIS-STAT3 Rx (AZD9150) nei pazienti con carcinoma epatocellulare metastatico (HCC).

Leggi tutto...
 
Neuroblastoma: l’anticorpo Hu14.18K322A migliore del ch14.18
Autore: Redazione,  25 Nov 2014   

Secondo quanto riportato da un’analisi retrospettiva pubblicata sulla rivista Pediatric Blood Cancer l’anticorpo umanizzato Hu14.18K322A anti GD2 utilizzato nel trattamento del neuroblastoma indurrebbe meno dolore rispetto all’anticorpo ch14.18. Il neuroblastoma è un tumore molto comune nei pazienti pediatrici e circa il 40% dei pazienti manifestano la malattia già in stadio avanzato al momento della diagnosi. Per questi pazienti il trattamento con l’anticorpo monoclonale chimerico uomo-topo 14.18 (ch14.18) anti-GD2 combinato con le citochine, sta funzionando bene nel miglioramento degli outcome clinici.

Leggi tutto...
 
Carcinoma papillare della tiroide: la terapia con iodio radioattivo aumenta la sopravvivenza
Autore: Francesco Fuggetta,  24 Nov 2014   

Le ultime ricerche presentate all’American Thyroid Association

La prevalenza del carcinoma papillare della tiroide (PTC), il tipo più comune di cancro alla tiroide, è in rapido aumento. La rivista Science Daily ha fatto il punto sulle ultime ricerche, presentate al meeting annuale dell’American Thyroid Association.
La ricerca condotta da P. Suman e colleghi ha dimostrato il beneficio del trattamento con iodio radioattivo dopo un intervento chirurgico per rimuovere la tiroide nei pazienti con PTC. In uno studio retrospettivo di quasi 285.000 pazienti trattati nell’arco di 13 anni, con un follow-up di 7 anni, gli autori hanno rilevato che il 47% dei pazienti è stato sottoposto a terapia con iodio radioattivo e ha mostrato un piccolo ma statisticamente significativo beneficio di sopravvivenza, a prescindere dalle dimensioni del tumore.

Leggi tutto...
 
Tumori, chemioterapia più efficace se favorisce la cooperazione del sistema immunitario
Autore: Redazione,  17 Nov 2014   

Lo studio diretto da Fipippo Belardelli dell’ISS

Alcuni farmaci chemioterapici risultano maggiormente efficaci se aiutati da una risposta specifica del sistema immunitario, diretta cioè contro le cellule cancerose, da loro stessi potenziata. E’ quanto ha dimostrato, in uno studio pubblicato su Nature Medicine, un’equipe di ricercatori del Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina Molecolare dell’Istituto Superiore di Sanità, diretto da Filippo Belardelli, in collaborazione con il prestigioso istituto francese Gustave Roussy.

Leggi tutto...
 
Neoplasie endocrine multiple (MEN), le pazienti rischiano il tumore al seno
Autore: Enrico Orzes,  23 Ott 2014   

Diversi mesi fa i telegiornali di tutto il mondo fecero rimbalzare la notizia del doppio intervento di mastectomia preventiva al quale si era sottoposta l’attrice Angelina Jolie, considerata una delle donne più affascinanti di Hollywood. L’attrice aveva precedentemente scelto di eseguire una serie di test genetici che avevano rivelato la presenza di mutazioni nel gene BRCA1, un onco-soppressore considerato uno dei più attendibili marcatori molecolari per il carcinoma mammario.
Tuttavia, BRCA1 non è l’unico gene coinvolto nella carcinogenesi del cancro alla mammella dal momento che recenti evidenze hanno puntato l’attenzione sul ruolo del gene MEN1 che codifica per la menina, una proteina in grado di inibire fattori di trascrizione oncogenici quali JunD/AP1, NFkB e Smad3 e che agisce come co-regolatore del recettore alfa degli estrogeni, direttamente correlato alla progressione tumorale del carcinoma mammario.

Leggi tutto...
 
Adenoarcinoma polmonare, approvato nintedanib per trattamento successivo a chemioterapia
Autore: Redazione,  27 Nov 2014   

Boehringer Ingelheim ha annunciato oggi che la Commissione Europea ha concesso l'autorizzazione all'immissione in commercio di nintedanib nei 28 Paesi della UE. Il farmaco, in associazione a docetaxel, e' indicato per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), localmente avanzato, metastatico o localmente ricorrente con istologia adenocarcinoma, dopo chemioterapia di prima linea. L'adenocarcinoma e' la tipologia piu' diffusa di carcinoma polmonare, e spesso la malattia viene diagnosticata in stadio avanzato. Nella maggior parte dei pazienti si osserva progressione di malattia dopo la chemioterapia di prima linea, pertanto vi e' ancora un forte bisogno di nuove terapie di seconda linea efficaci per tali pazienti.

Leggi tutto...
 
Mieloma multiplo: la terapia di mantenimento con lenalidomide migliora la risposta nei pazienti
Autore: Redazione,  24 Nov 2014   

Secondo un articolo pubblicato sulla rivista specializzata Biology of Blood and Marrow Transplant, gli individui affetti da mieloma multiplo che, dopo il trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche, continuano la terapia con lenalidomide, mostrano un miglioramento della risposta complessiva.
Leggi la notizia completa su Pharmastar.

 
Policitemia Vera, prosegue la ricerca genetica, fondamentale per elaborare una terapia mirata
Autore: Enrico Orzes,  19 Nov 2014   

Il controllo dell’espressione genica è un passaggio fondamentale per la vita della cellula e si avvale di meccanismi di regolazione a svariati livelli che consentono la sintesi delle proteine necessarie al mantenimento delle funzioni cellulari essenziali per la vita. L’alterazione di gruppi specifici di geni può causare malattie specifiche, come nel caso della Policitemia Vera (PV), una patologia mieloproliferativa rara che affligge quasi cinquemila italiani e che si caratterizza per un aumento di volume dei globuli rossi, al quale può associarsi un aumento incontrollato dei globuli bianchi e delle piastrine.
I sintomi iniziali sono piuttosto generici e comprendono astenia, rossore del volto, cefalee persistenti e parestesie ma, in alcuni casi, possono insorgere complicazioni come trombosi ed emorragie e, più raramente, alcuni pazienti possono andare incontro a mielofibrosi, leucemie acuta e sindrome mileodisplastica.

Leggi tutto...
 
Malattie oncologiche: attivo un nuovo portale a supporto dei pazienti
Autore: Redazione,  07 Nov 2014   

Da poco è on line un nuovo portale pubblico chiamato Lilly Oncologia che è nato con lo scopo di essere una guida facilmente accessibile ed una fonte sicura di notizie per i pazienti affetti da cancro, i quali devono affrontare i diversi passaggi del percorso terapeutico della malattia: dalla diagnosi al trattamento, fino alla gestione quotidiana della patologia.
Tra i servizi offerti dal portale, c’è una sezione dedicata alla corretta alimentazione: come gestire la perdita di peso e come favorire la ripresa dell’appetito.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 18


Informazioni Mediche

Tutte le informazioni presenti nel sito non sostituiscono in alcun modo il giudizio di un medico specialista, l'unico autorizzato ad effettuare una consulenza e ad esprimere un parere medico.

Condividi

Facebook Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Seguici su...

Seguici su Facebook Facebook