Tumori rari


Neuroblastoma ad alto rischio, incertezza sull’uso dell’acido retinoico
Autore: Francesco Fuggetta,  23 Apr 2015   

Il neuroblastoma è una malattia maligna rara e colpisce soprattutto i neonati e i bambini molto piccoli. I tumori si sviluppano prevalentemente nel tessuto midollare surrenale e la sua presentazione più comune è quella di una massa addominale. Circa il 50% dei pazienti presenta metastasi al momento della diagnosi. Il gruppo ad alto rischio è caratterizzato da metastasi e altre caratteristiche che aumentano il rischio di un esito sfavorevole. I pazienti ad alto rischio hanno una sopravvivenza a cinque anni, libera da eventi, inferiore al 50%.

Leggi tutto...
 
Leucemia mieloide acuta: la terapia con citarabina per i pazienti adulti in prima remissione completa
Autore: Francesco Fuggetta,  22 Apr 2015   

La leucemia mieloide acuta è una neoplasia maligna che si sviluppa a partire dal midollo osseo e che progredisce rapidamente. In base ai dati dell’AIRTUM, Associazione Italiana Registri Tumori si possono stimare poco più di 2.000 nuovi casi di leucemia mieloide acuta ogni anno in Italia: 1.200 tra gli uomini e 900 tra le donne.

Leggi tutto...
 
Tumori ematologici, MolMed esercita il diritto di opzione per il progetto di immuno-gene therapy
Autore: Redazione,  13 Apr 2015   

Milano - MolMed S.p.A. (MLM.MI) annuncia di aver esercitato il diritto di opzione per l’acquisto del progetto dell’Ospedale San Raffaele ('OSR') di immuno-gene therapy contro il cancro sviluppato mediante l’uso del recettore chimerico per l’antigene CD44v6 (CAR-CD44v6) potenzialmente utilizzabile su varie forme di tumori ematologici e di carcinomi solidi.

Leggi tutto...
 
Tumori del sistema emolinfopoietico, all'Istituto Europeo di Oncologia nasce una nuova Unità ad hoc
Autore: Redazione,  02 Apr 2015   

All'Istituto Europeo di Oncologia nasce la nuova Unità di Emolinfopatologia, diretta dal dott. Stefano Pileri, che si candida a diventare centro di riferimento nazionale per la diagnosi dei tumori del sistema emolinfopoietico (leucemie, linfomi, mielomi).

Leggi tutto...
 
Milelofibrosi: CTI BioPharma E Baxter annunciano risultati positivi per Pacritinib
Autore: Redazione,  31 Mar 2015   

CTI BioPharma e Baxter International Inc. hanno annunciato di aver ottenuto risultati positivi nello studio PERSIST-1 condotto sul farmaco Pacritinib.
Pacritinib è un inibitore orale di prossima generazione delle chinasi JAK2/FLT3, rivolto al trattamento di pazienti affetti da Mielofibrosi primaria o secondaria.

Leggi tutto...
 
Carcinoma renale, terapia con inibitori del VEGF inefficace in fase III
Autore: Redazione,  18 Mar 2015   

Sebbene gli inibitori del VEGF sorafenib e sunitinib siano ampiamente usati e tipicamente efficaci per il trattamento del carcinoma renale metastatico, l’uso di entrambi gli agenti nel setting adiuvante, dopo l'intervento chirurgico, sembra non migliorare gli outcome per i pazienti con un tumore localmente avanzato.

Leggi tutto...
 
Tumori, ologrammi e smartphone rendono più facile e veloce la diagnosi precoce
Autore: Redazione,  22 Apr 2015   

Una nuova tecnica, a base di Smartphone e ologrammi, potrebbe rendere più accessibile la diagnosi precoce dei tumori, anche nelle aree prive dei mezzi per garantirla.

Leggi tutto...
 
Neuroblastoma ad alto rischio, approvato dinutuximab come terapia di prima linea
Autore: Redazione,  09 Apr 2015   

L’Fda ha approvato il farmaco dinutuximab come terapia di prima linea ad integrazione di un regime che include la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia per i pazienti pediatrici con neuroblastoma ad alto rischio che hanno ottenuto almeno una risposta parziale a una terapia precedente multimodale. Il farmaco aveva ottenuto lo status di farmaco orfano dall’Fda e la 'priority review'.

Leggi tutto...
 
Cancro del fegato, scoperto meccanismo con cui tumore sfugge alla terapia oggi in uso
Autore: Redazione,  02 Apr 2015   

Lo studio, pubblicato su una prestigiosa rivista del gruppo editoriale Nature, potrebbe aprire le porte a nuove terapie per potenziare l’azione dell’unico farmaco oggi disponibile per questo tumore

Roma – Ricercatori della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica di Roma hanno scoperto un importante meccanismo di resistenza farmacologica operato da un tumore molto aggressivo e attualmente poco curabile – l’epatocarcinoma – per sfuggire all’azione dell’unico farmaco oggi in uso, individuando una possibile strategia per potenziare l’azione del farmaco ed accrescere le chance di cura oggi non molto alte.

Leggi tutto...
 
Carcinoma gastrico avanzato, efficace l’aggiunta di trastuzumab alla terapia di prima linea
Autore: Redazione,  23 Mar 2015   

L'aggiunta di trastuzumab alla terapia di prima linea standard per il carcinoma gastrico avanzato, rappresentata dal regime XELOX (capecitabina più oxaliplatino), si è rivelata altamente efficace e ben tollerata in uno studio di fase II pubblicato di recente sullo European Journal of Cancer.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 22


Informazioni Mediche

Tutte le informazioni presenti nel sito non sostituiscono in alcun modo il giudizio di un medico specialista, l'unico autorizzato ad effettuare una consulenza e ad esprimere un parere medico.

Condividi

Facebook Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Seguici su...

Seguici su Facebook Facebook