Italian English French Spanish

In evidenza

Una tecnologia per il sequenziamento del DNA permette di tracciare la mappa delle alterazioni in grado di scatenare leucemie, linfomi e tumori. Al Policlinico Sant’Orsola di Bologna questa tecnologia è oggi disponibile presso il dipartimento di ematologia e scienze oncologiche.

Si tratta di una tecnologia avanzata, resa disponibile da Roche con la sua piattaforma 454, che le strutture  ospedaliere italiane possono ora acquistare per ottenere la lettura multipla e parallela di singoli frammenti di Dna. Grazie a questa tecnologia in poco tempo si possono leggere moltissime basi, individuando la cura specifica rispetto alla lesione riscontrata, risparmiando tempo e denaro.

“Senza questa tecnologia – ha spiegato il professor  Giovanni Martinelli dell’Istituto di Ematologia di Bologna - la ricerca della alterazioni e distruzioni genetiche sarebbe come cercare in un albergo, stanza per stanza, quella dove c'è una perdita d'acqua”.



PARTNER SCIENTIFICI

Orphanet

Magi - Non-profit Human Medical Genetics Institute

Centre for Genetic Engineering and Biotechnology

Azienda Ospedaliera Niguarda


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | info@osservatoriomalattierare.it
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni