Italian English French Spanish

Un ricercatore dello Sanford Health Children's Research Center ha recentemente individuate un nuovo metodo di ricerca per identificare la causa delle malattie rare.
Rouxe Kyle ha infatti scoperto il metodo BioId (proximity-dependent biotin identification) che identifica la vicinanza e le interazioni tra le proteine nelle cellule viventi che forniscono informazioni sui meccanismi alla base della malattia.

Il sofisticato metodo ideato da Rouxe è in grado di identificar i partner di legame di una proteina e, se affinato, sarà in grado di fornire ulteriori informazioni sulle mutazioni delle proteine stesse. Questo metodo sarà utile per analizzare i difetti delle mamebrana nucleare associati a malattie come la distrofia muscolare, la lipodistrofia, la distonia, i difetti scheletrici e molte altre.

“La scoperta di Roux è un grande passo avanti verso lo sviluppo di trattamenti e cure per le malattie rare – ha dichiarato Gene Hoyme, presidente del centro di ricerca- BioId è un metodo che può essere condiviso rapidamente per accelerare la ricerca a livello globale."



News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni