Italian English French Spanish

Attualità

E’ stato firmato nei giorni scorsi l’Accordo di collaborazione "ReMaRe - Orientare e fare REte nelle MAlattie raRE" che ha come obiettivo promuovere la conoscenza, la comunicazione e l’interazione dei soggetti e dei percorsi della Rete Nazionale Malattie Rare, in un’ottica di integrazione di aspetti sanitari e sociali.

Neuroscienziata e genetista di fama mondiale, la prof.ssa Illana Gozes, dell'Università di Tel Aviv (Israele), si è aggiudicata l'edizione 2016 del 'RARE Champion of Hope', un premio scientifico internazionale istituito da Global Genes, una delle più importanti organizzazioni globali per la tutela dei pazienti affetti da malattie rare e genetiche. Dedita da anni a studi d'avanguardia nel campo della genetica, la prof.ssa Gozes ha ricevuto il prestigioso riconoscimento in virtù del proprio “impegno nella ricerca scientifica e nell'elaborazione di nuove terapie”.

Roma - Il racconto di un vissuto doloroso, la condivisione di un “pezzo di vita” trascorso accanto ad una donna con una malattia oncologica: è questo il tema del premio promosso da Roche. Il progetto #afiancodelcoraggio nasce per promuovere un cambio culturale nell’approccio ai tumori femminili e sensibilizzare la società su queste patologie: si vuole fare in modo che la malattia non sia un problema solo della donna che ne soffre, ma anche della collettività, che può sostenerla ed aiutarla.

Milano – Nei giorni scorsi, presso l’Ospedale Santobono Pausilipon di Napoli, il Dott. Antonio Della Volpe, Responsabile U.O.S.D. Chirurgia protesica della Sordità infantile, ha effettuato un intervento innovativo su un piccolo paziente affetto da una rarissima malformazione congenita della coclea che lo rende completamente sordo.
La complessa operazione chirurgica prevedeva l’inserimento di un elettrodo speciale, personalizzato ed ideato appositamente da MED-EL, leader tecnologico mondiale nel campo degli impianti per l’udito, e una delle aziende pioniere del settore.

Per un bambino americano affetto da adrenoleucodistrofia, una speranza di guarigione arriva da Napoli, dove nella Banca del sangue cordonale (Basco) dell'ospedale Pausilipon è stato ritrovato un cordone ombelicale compatibile, donato da una donna campana, grazie alle cui cellule staminali sarà possibile effettuare un trapianto. Il ritrovamento è stato possibile grazie ad una rete che consente alle strutture mediche di tutto il mondo di individuare le cellule staminali ovunque si trovino. Il nosocomio napoletano ha già provveduto alla spedizione del cordone negli Stati Uniti ad una temperatura di -186 gradi.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa riguardante la manifestazione che si svolgerà a Palermo il 20 ottobre 2016.

Dal 13 al 15 ottobre si è tenuto il convegno internazionale annuale del NIBIT – Network Italiano per la Bioterapia dei Tumori, organizzato dal dottor Michele Maio, direttore dell'Immunoterapia Oncologica del policlinico Santa Maria alle Scotte.



PARTNER SCIENTIFICI

Orphanet

Eupati

Magi - Non-profit Human Medical Genetics Institute

Centre for Genetic Engineering and Biotechnology

Azienda Ospedaliera Niguarda


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni