Italian English French Spanish

Attualità

Milano – AbbVie ha lanciato in questi giorni la campagna d’informazione Facebook sull’idrosadenite suppurativa (HS), denominata "HS – Dona i Tuoi Amici", realizzata in collaborazione con l’associazione di pazienti affetti da HS, Inversa Onlus. L’idrosadenite suppurativa (HS, Hidradenitis Suppurativa), conosciuta anche come acne inversa o malattia di Verneuil, è una patologia cronica della pelle caratterizzata da aree di infiammazione con alterazioni cutanee, che vanno da ciò che nel linguaggio comune si definiscono “brufoli” o “foruncoli” a veri e propri noduli, lesioni maggiori e cicatrici.

La XII Commissione (Affari sociali) della Camera dei deputati ha avviato lo scorso 16 novembre, l’esame dello schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (LEA) di cui all’articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 (Atto n. 358), ai fini dell’espressione del parere al Governo. La Commissione, al fine di approfondire i contenuti dello schema di decreto, ha previsto per oggi pomeriggio – ore 14 - alcune audizioni informali dove è stata invitata a parlare anche Ilaria Ciancaleoni Bartoli, direttore di Osservatorio Malattie Rare.

Clicca qui per seguire in diretta l'audizione.

Migliaia di pazienti rischiano complicanze affrontando un intervento di chirurgia maggiore perché entrano in sala operatoria con anemia, un problema che potrebbe essere evitato con una serie di tecniche e strategie multidisciplinari che vanno sotto il nome di Patient Blood Management (PBM). Di questo si è discusso il 15 novembre a Roma durante il convegno ‘Patient Blood Management: strategie operative in ostetricia e nel peri-operatorio’ organizzato dal Centro Nazionale Sangue - Istituto Superiore di Sanità con alcuni dei maggiori esperti internazionali del settore.

Milano – La RM-PET, la nuova tecnologia che unisce Risonanza Magnetica e Tomografia a Emissione di Positroni (PET), garantirà immagini anatomiche e funzionali ancor più dettagliate, offrendo al contempo la possibilità di esaminare l’attività metabolica di organi e tessuti, cioè l’attività e la funzionalità delle cellule che li compongono. Si tratta di una tra le principali novità di cui si è parlato al convegnoI territori dell’imaging ibrido” promosso dal Centro Diagnostico Italiano (CDI) e tenutosi il 15 novembre, durante il quale sono state presentate le più recenti tecnologie per l’imaging diagnostico che permettono di guardare tridimensionalmente “all’interno” del corpo umano, fondendo le immagini acquisite attraverso strumentazioni avanzate, come la Tomografia Assiale Computerizzata (TAC), la PET e la Risonanza Magnetica (RM), oggi sempre più diffuse nelle strutture mediche italiane.

Migliorare la qualità assistenziale e la qualità percepita dal paziente oncologico, perfezionare il percorso diagnostico terapeutico assistenziale delle strutture oncologiche, ottimizzare la gestione dell’assistenza con attenzione anche all’efficienza nella gestione delle risorse. Sono alcune delle questioni affrontate in occasione del primo Workshop della Rete Nazionale sui Percorsi Oncologici, che si è svolto il 14 novembre 2016 presso l’Istituto Superiore di Sanità.

Venezia - Si manifestano con debolezza alle braccia o alle gambe, formicolii, astenìa, sensazione di “spilli”, prurito, bruciore, fitte profonde, intorpidimento, scosse elettriche, dolore e perdita della sensibilità del tatto. Compaiono in maniera improvvisa o graduale, nell’arco di mesi o anni, e possono essere causa di tagli o scottature inavvertiti. Sono le neuropatie periferiche – ovvero lombosciatalgia, cervicobrachialgia (dolore al collo) e la Sindrome del Tunnel Carpale - che in Italia colpiscono oltre il 13% della popolazione.

Si è concluso la settimana scorsa il primo hackathon organizzato da Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, in partnership con H-FARM. Oltre 120 ragazzi, provenienti da tutta Italia, si sono incontrati a Roma all’interno di Talent Garden di Cinecittà, con l’obiettivo di sviluppare in sole 24 ore soluzioni innovative in ambito healthcare, rispondendo ai brief lanciati dall’azienda. H-ACK MERCK FOR HEALTH è stato l’evento conclusivo di un progetto di open innovation iniziato lo scorso aprile e mirato a favorire la nascita e l’utilizzo di nuove tecnologie a sostegno dei settori della sanità e della salute. I 13 team partecipanti, suddivisi in gruppi di lavoro eterogenei tra sviluppatori, designer e marketing specialist, avevano l’obiettivo di presentare al termine delle 24 ore un progetto a scelta fra uno dei seguenti ambiti: come supportare la relazione medico/paziente; BigData&Analytics; come migliorare l’aderenza alla terapia; idee dall’approccio disruptive e innovative.



News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni