Si spera che le due molecole – di Roche e di Lilly – diano risultati positivi nella malattia ai primi stadi

Usa - La sperimentazione sarà coordinata dalla Washington University di St. Louis, che coordinerà un progetto mondiale sull’Alzheimer. Saranno testati due nuovi farmaci su 160 persone che presentano una particolare mutazione genetica, che rende più probabile l’insorgenza precoce della malattia.

I farmaci scelti sono il gantenerumab, di Roche e solanezumab di Elly Lilly, molecole che agiscono contro le placche beta amiloidi, responsabili della malattia. I farmaci hanno precedentemente mostrato risultati piuttosto deludenti su pazienti con forme gravi di malattia. La speranza dei produttori è che invece agiscano efficacemente contro la patologia ai primi stati.

 



PARTNER SCIENTIFICI

Orphanet

Magi - Non-profit Human Medical Genetics Institute

Centre for Genetic Engineering and Biotechnology

Azienda Ospedaliera Niguarda


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | info@osservatoriomalattierare.it
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan